Selfmade

Selfmade è una ricerca sulla vita degli oggetti e sulla naturale trasformazione che subiscono attraverso l’uso che ne facciamo e il tempo che passa.

Gli oggetti di #Selfmade_prayer sono tre strumenti che io stessa ho usato, consumandoli: candele, un rosario della dea induista Kali, bandiere di preghiera tibetane.
Strumenti di preghiera tradizionali, per un tipo di preghiera laica, non convenzionale.

Questo tipo di preghiera (o desiderio o formula magica) presuppone sempre una grossa responsabilità da parte di chi la pronuncia: non ci si affida a un potere superiore, ma si cercano soluzioni possibili a situazioni di crisi o a esigenze di cambiamento.

Nel naturale e simbolico deteriorarsi di questi oggetti (la candela che si consuma, il rosario che si spezza, le candele che sbiadiscono al sole) io vedo tutto il lavoro che ho fatto su me stessa e sulle circostanze, quando possibile.


Un lavoro che è sempre possibile fare e che è doveroso fare per non lasciar vincere l’idea fatalista di una vita in cui non esiste più il diritto alla felicità e dove le persone sono considerate un mezzo e non un fine.

Ti è piaciuto il mio blogpost ‘Selfmade’? Scrivimi cosa ne pensi nei commenti.

Vuoi conoscere più informazioni sui miei lavori? Scrivimi a stefania@vitacreattiva.it oppure visita la pagina Contatti.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments