Sakina

10 dicembre 2017 – Centro Agorà (Lucca)

Nell’ambito di Xformeet.it-performers meeting italia ho presentato SAKINA, performance uno a uno in cui mi trasformo in una creatrice di amuleti. L’idea è nata nell’ambito del progetto Pagine Arabe, in cui provo a dare forma e luce alla Sura al-Fātiḥa e ad una sua particolare interpretazione, di tradizione sufica.

In questa Sura sono contenute tutte le lettere dell’alfabeto arabo, escluse sette, le sawaqit alFatiha. Queste sono talvolta usate negli amuleti dai fabbricanti di talismani che le considerano ricche di virtù magiche e le userò anche io in SAKINA.

L’alfabeto è la base del linguaggio, potente strumento utile a definire e rafforzare le relazioni interpersonali. Secondo un’interessante interpretazione dell’antropologo Robin Dunbar può essere addirittura considerato una forma di social grooming, il comportamento che l’etologia osserva in molte specie animali per cui un soggetto provvede a ripulire un suo simile dai parassiti.

L’interazione con l’altr@ che propongo in SAKINA sarà anche un momento per riflettere proprio sulle relazioni (sociali, d’amicizia, amorose, virtuali) facili o complicate, tossiche o benefiche.

Lo faremo tramite oggetti molto semplici, una pietra (come la synguè sabour delle donne afghane) e dei ‘fili’ di vari colori e materiali.

(La performance è dedicata a Selay Ghaffar, attivista afghana, donna bellissima e forte che ho avuto il piacere di conoscere)

Vuoi conoscere più informazioni sui miei lavori? Scrivimi a stefania@vitacreattiva.it oppure visita la pagina Contatti.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments