Il velo abitato

Durante un pomeriggio dedicato a Il velo. Spazio politico e psichico ho presentato la mia installazione Il velo abitato, dedicata a mia madre che proprio quel giorno avrebbe compiuto 65 anni.

A lei appartengono i foulard di tante forme e colori che ho cucito insieme per realizzare una tenda che è diventata spazio vivo, abitato.

Per me questa tenda è casa, rifugio, utero, pelle, nascondiglio, membrana, hijab.

Da bambina mi piaceva costruirmi una tenda con una scopa e un vecchio lenzuolo nel ripostiglio di casa e stare lì a leggere, scrivere e immaginare storie.

Con Il velo abitato invito le persone a fare lo stesso: è uno spazio in cui si può so-STARE, da sol@.

Chi vuole può lasciare un segno, un’immagine, una parola a chiusura dell’esperienza vissuta.

(Ringrazio Laura Volpi che mi ha ospitata e guidata nel lavoro di cucitura presso il suo Fa la Bella – Laboratorio di Sartoria)

22 settembre 2018 – Casa della Donna (Pisa)

Vuoi conoscere più informazioni sui miei lavori? Scrivimi a stefania@vitacreattiva.it oppure visita la pagina Contatti.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments