pecora

Bambina e Selvaggia

Questo post prende il titolo da una favola che ho inventato di recente: il viaggio di liberazione di una bambina accompagnata dai suoi inseparabili animali a cui si unisce anche una pecora, Selvaggia.

Ma iniziamo dal principio…

Il silenzio delle ragazze

“Il grande Achille. Il luminoso, splendido Achille; Achille simile a un dio. Montagne di epiteti che le nostre labbra non hanno mai pronunciato. Per noi era solo un macellaio.”

L’incipit de Il silenzio delle ragazze di Pat Barker racconta in pochissime parole il mio percorso da studentessa di antropologia del mondo antico, cresciuta a pane e patriarcato, ad arteteterapeuta femminista intersezionale e antispecista.

Il libro narra la guerra di Troia attraverso gli occhi di Briseide e delle sue compagne che venivano spartite come bottino di guerra insieme ad ‘altri oggetti’ tra gli eroi più valorosi sul campo di battaglia.

Un notevole cambio di prospettiva rispetto alla narrazione tutta al maschile di uno dei testi fondanti della cultura occidentale (te lo dice una che si è laureata con una tesi dal titolo ‘Agamennone, Achille, Diomede. Rapporti di potere nell’Iliade’)

Continua a leggere…